"Tutta la pioggia del cielo" di Angela Contini.

Era da un po' di tempo che non leggevo un romanzo così fresco, giovane, simpatico ma sopratutto romantico. Ho scoperto questa storia grazie alla mia collega blogger Lucia nel suo articolo settimanale scritto sul blog di Ilaria Rodella: Lucia ne ha parlato così bene che mi ha incuriosita e, quando ero in ferie, l'ho visto in una libreria di Alba Adriatica e l'ho acquistato.
Ho deciso di leggerlo dopo "La straniera" - una storia che ho amato, amo e sempre amerò - per tranquillizzarmi e... l'ho divorato e l'ho amato. Credo che entrerà nella mia top 10 dei più bei romanzi rosa che ho letto sino ad oggi!

Titolo: Tutta la pioggia del cielo
Autore: Angela Contini
Pagine: 280
Edizione: Newton Compton Editori
ISBN: 978-8854193710
Prezzo: € 6,90
Genere: Rosa
Voto: 5/5

Trama: Lui odia le scemenze, è vegano e innamorato della natura. Lei odia le rane, ha paura degli animali e quando si mette in testa una cosa non c’è verso di farle cambiare idea. Victoria è una scrittrice di successo in crisi creativa. Il suo agente, per aiutarla a superare l’impasse, la spedisce da Chicago in una tranquilla fattoria nel Vermont, dove il silenzio è l’unica cosa che non manca. Nath è di una bellezza selvaggia, ma burbero e scostante fino alla maleducazione. Ha deciso di rinunciare a un lavoro prestigioso per dedicarsi alla vecchia fattoria del padre, anche se è sempre più schiacciato dai debiti. Perciò la sorella Susan gli propone di affittare una stanza a una ragazza di città con il blocco dello scrittore che, assicura, non gli darà alcun fastidio. E invece i guai, sotto forma di un viso pieno di lentiggini e inappropriati tacchi alti, stanno per arrivare..

Ammetto che non avevo capito la scelta del titolo dopo aver letto la trama: non c'azzeccava niente, potrei dire. Anche la copertina lasciava un po' a desiderare... prima di leggere "Tutta la pioggia del cielo".
Angela Contini - autrice made in Italy, conosciuta come Angela C. Ryan, prima self ed ora edita da Newton Compton Editori - scrive davvero bene: ha una scrittura moderna, ironica e assolutamente romantica, ma non alla melassa, la sua penna ha la giusta dose di zucchero.
Sì, gli ho dato 5 su 5 perché secondo me li merita. Come romanzo rosa li merita, credo sia un romanzo che tutte le "innamorate dell'amore" debbano leggere.
E poi Nath, lui merita tutto.

Troviamo due diversi POV, cioè quello di Victoria - la protagonista femminile - una scrittrice famosa che sta combattendo con il blocco dello scrittore, e quello di Nath - il protagonista maschile - un giovane e buzzurro contadino - che sta combattendo con i debiti per mantenere "in vita" la fattoria del padre. Inoltre possiamo leggere anche capitoli qui e la del libro che Victoria sta scrivendo - dal titolo appunto "Tutta la pioggia del cielo" - mentre vive la sua vita con Nath; vediamo la storia di loro due evolversi insieme a quella dei suoi protagonisti, quindi un libro nel libro: adoro!

All'inizio Victoria e Nath proprio non si sopportano: per Nath lei è solo una riccona con la puzza sotto al naso, mentre per Victoria lui è solo un cafone, buzzurro senza la minima sensibilità... ma non potrebbero sbagliarsi così tanto!
Costretti a convivere nella fattoria di lui nel Vermont per tutto il periodo che occorre a Victoria per riuscire a terminare il suo libro, i due impareranno a conoscersi e ad essere amici, finchè - come in ogni buon romance che si rispetti - non scocca la scintilla.

I personaggi li ho trovati veri e finalmente non stereotipati, l'ambientazione è affascinante - io amo le fattorie americane - e il linguaggio usato non è mai scurrile, ma sempre misurato e ironico.

Lo consiglio davvero, e spero che la Contini sforni qualche altro bel romanzo rosa come questo!

"E io ho bisogno di lui, come la terra secca 
ha bisogno di tutta la pioggia del cielo."

Commenti

Post più popolari