"Raccontami di un giorno perfetto" di Jennifer Niven.

Titolo: Raccontami di un giorno perfetto
Autore: Jennifer Niven
Pagine: 400
Edizione: DeA
ISBN: 9788851127015
Prezzo: € 14,90
Genere: Ya
Voto: 4.5/5

Trama: È una gelida mattina d’inverno quella in cui Theodore Finch decide di salire sul tetto della scuola solo per capire che cosa si prova a guardare di sotto. L’ultima cosa che si aspetta però è di trovare qualcun altro lassù, in bilico sul cornicione. Men che meno Violet Markey, una delle ragazze più popolari del liceo. Eppure Finch e Violet si somigliano più di quanto possano immaginare. Sono due animi fragili: lui lotta da anni con la depressione, lei ha visto morire la sorella in un terribile incidente d’auto. È in quel preciso istante che i due ragazzi iniziano a provare la vertigine che li legherà nei mesi successivi. Una vertigine che per lei potrebbe essere un nuovo inizio, e per lui l’inizio della fine…

Un romanzo toccante, che ti spezza il cuore e che a fine libro, leggendo le note dell'autrice, ti fa riflettere e ti fa... stare ancora più male.
Il tema narrato in "Raccontami di un giorno perfetto" è abbastanza delicato, quando pesante: la morte di una persona cara e il suicidio.
Si incontrano così - Finch e Violet, le due voci narranti - ad inizio libro: con un tentato suicidio. Entrambi si ritrovano, forse volendolo o forse non volendo, sul tetto della propria scuola e si salveranno a vicenda. Per il momento.
Violet ha perso la sorella maggiore in un incidente stradale e ne sente, tutti i giorni, la mancanza; prova qualcosa che le pesa sul petto e di cui non riesce a liberarsi.
Finch, invece, non ha perso nessuno... o meglio ha perso se stesso. Dietro la facciata di ragazzo incurante di tutto e tutti, si nasconde un ragazzo fragile stritolato in un mal di vivere che non lo vuol lasciare libero. Entrambi sono diversissimi, ma trovano un punto d'incontro e si innamorano.
Eppure uno dei due alla fine abbandonerà l'altro.
Termino qui per non incappare in qualche spoiler, perchè questo romanzo autoconclusivo della Niven deve essere letto, apprezzato e capito.
La sua scrittura è scorrevole e diretta, i due protagonisti raccontano le loro giornate dal loro incontro a capitoli alternati e ho trovato questa scelta azzeccata perchè comprendi esattamente cosa prova l'uno e cosa sente l'altra, sei al loro fianco e hai voglia di tenergli la mano e confortarli, la lettura - capitolo dopo capitolo - ti tocca il cuore, fino alla fine.

Consigliato, ma sappiate che
difficilmente dimenticherete 
questa storia.

Commenti

Posta un commento

Lascia un segno del tuo passaggio ;)

Post più popolari