"Chaos" di Lauren Oliver.

Ieri sera ho terminato la lettura del secondo libro di una trilogia che mi sta davvero appassionando e che ritengo essere davvero originale: Chaos di Lauren Oliver, secondo capitolo della trilogia Delirium
Si sa che l'amore è il motore del mondo, esiste in molte forme ed è sempre un sentimento forte e penetrante. Tutti - prima o poi - si innamorano e amano qualcuno nella propria vita, tutti hanno bisogno di amore... come si dice "All you need is love"
Ma se nel futuro l'amore fosse vietato, cosa accadrebbe?! Ce lo racconta la Oliver con i suoi personaggi Lena, Alex e Julian...

Titolo: Chaos
Saga: Delirium #2
Autore: Lauren Oliver
Pagine: 317
Edizione: Piemme Freeway
ISBN: 9788856616996
Prezzo: € 17,00
Genere: Distopico
Voto: 4/5.

Trama: Nel mondo di Lena l’amore è bollato come delirium, una terribile malattia che va estirpata da ogni ragazzo prima che raggiunga i sedici anni. Lena non vede l’ora di ricevere la cura, perché ha paura di innamorarsi ed essere emarginata dalla società, ma proprio il giorno dell’esame conosce Alex, un ragazzo bellissimo e ribelle che ha votato la sua vita a combattere contro chi vuole renderli privi di emozioni. L’amore tra Lena e Alex comincia tumultuoso e cresce ogni giorno di più, fino a che i due innamorati non decidono di scappare nelle Terre Selvagge per unirsi definitivamente alla ribellione, ma purtroppo i piani non vanno come previsto…
Ora Lena è da sola nelle Terre Selvagge, senza Alex, che ha visto cadere dall’ altra parte della rete, senza la sua amica Hana, con cui ha litigato prima della fuga, e senza la vita che conosceva. E vuole dimenticare quello che è successo, perché ricordare fa troppo male.
Adesso è il tempo di farsi nuovi amici ed è il tempo di unirsi alla ribellione: contro chi vuole estirpare la possibilità di amare dal cuore di tutti gli uomini e contro chi le ha portato via Alex…

Ho divorato Delirium e lo stesso è successo con il suo sequel, Chaos (titolo originale: Pandemonium). La scrittura della Oliver è sempre profondo e diretta: è in grado di farti vivere accanto al personaggio rendendoti partecipe delle sue sensazioni, dei suoi pensieri. 
Nonostante io non ami ne i triangoli amorosi ne i non-lieto-fine, questo libro mi ha fatto palpitare e spezzare il cuore, a fasi alterne...
...mi ero innamorata di Alex nel primo libro e qui che succede?!
Lui non c'è più - credi per tutta la lettura che sia morto - e trac! arriva un'altro ragazzo (bello, ovviamente) e la protagonista, Lena, se ne innamora. Fino alla inaspettata scoperta finale...
Mi piace la maturazione di Lena: ha imparato, stando nelle Terre Selvagge con l'aiuto di Tack e Raven, a sopravvivere e a diventare meno piagnucolona e più forte, sia fisicamente che emotivamente.
Ci sono stati molti colpi di scena che ho apprezzato, anche se alcune parti le ho trovare un po' troppo veloci (come la fuga dal nascondiglio delle Iene e Lena che ritrova, a fine libro, Julian salvandolo da morte certa).
La mancanza di Alex si è sentita, eccome! Sono stata felice del risvolto finale e della sua ri-apparizione.
Il suo cambiamento c'è stato e non vedo l'ora di leggere il capitolo finale - Requiem - per assistere all'impatto che avrà lui nella vita di Lena e del suo nuovo innamorato, Julian.
Ho sentito anche la mancanza di Hana che speravo cicciasse fuori da qualche parte, ma non è successo... attendo una sua futura apparizione!
Mi piace anche la toccata-e-fuga della madre di Lena: ritornerà definitivamente?

Non ci resta che 
attendere!


Commenti

Post più popolari